gaetano-cusenza

di Matteo De Vita.

Il titolo non è quello di un film hollywoodiano ma di un film “Garganico”.Vi ricordate la Masseria Agropolis in zona Sant’Egidio? Credo di si. Per non iniziare un discorso nel dettaglio sugli accaduti, quello che certamente sappiamo è che la struttura allo stato attuale è completamente abbandonata, con un destino incerto, anzi disastroso. Ma veniamo al punto. In questo momento la struttura è alle dipendenze di un commissario liquidatore, il sign. Gaetano Cusenza Sangiovannese Dok che ha il compito di gestire lo status fallimentare e nello stesso tempo valutarne le varie ed eventuali offerte.

Nel 2012 il commissario Cusenza ebbe un’offerta riguardante una gestione trentennale, da parte di un imprenditore influente. Ero presente anch’io in quell’incontro ma lo stesso Cusenza dichiarava che ci avrebbe tenuti informati sulle evoluzioni e sull’eventuale emissione di bandi di gara che dessero le eventuali soluzioni al problema. La cosa che personalmente mi impressionò era l’assoluta lucidità di un imprenditore che, guardando una struttura completamente al degrado, era convinto più che mai a risollevarla con l’intenzione di spendere molto denaro.

L’offerta fatta dall’imprenditore in questione era molto semplice: prendere in gestione la struttura a costo zero, investendo somme iniziali per 12 Milioni di Euro, dando lavoro a persone locali e sopratutto rivalutando una struttura che può essere paragonata al 47 morto che parla con l’obbiettivo di inserire molteplici attività riguardanti lo sport, l’intrattenimento, gli animali, l’agricoltura e molto altro.

Il dormiente Cusenza non ha mai collaborato, dimostrando di voler essere sempre seguito. Alle molteplici telefonate rispondeva in modo sempre molto vago e mai convincente: “si si settimana prossima ci sentiamo”, oppure “vado in regione domani e ti faccio sapere” oppure “sto aspettando le direttive della regione”. I comportamenti di Cusenza non hanno dimostrato, nel nostro caso, un interesse allo sviluppo dell’economia locale o quantomeno un interessamento legato alla risoluzione di un problema come quello gravissimo della masseria agropolis.

Quello che è certo è che il Commissario Cusenza percepisce uno stipendio per il suo ruolo di oltre 2.000 € mensili. 

I cittadini aspettano risposte anche da lei sign. Commissario.

 

Annunci

Commenti su: "Gaetano Cusenza. “Il Liquidatore”." (4)

  1. Il sig. De Vita dice molte inesattezze. La più esagerata è che il sottoscritto prende 2000 euro al mese. E’ vero che è pervenuta una richiesta di un privato per la gestione di Agropolis, ma la stessa non parla ne di 12 milioni di euro ne di una gestione trentennale. Comunque il sig. De Vita che ricorda del nostro incontro, non ricorda che ho sempre sostenuto che Agropolis può essere venduta solo agli Enti Pubblici, così come recita la legge 36/2008.
    Dormiente io? Sig. De Vita si svegli e segui di più le vicende della nostra Città. Resto a completa disposizione di chi vuole dialogare, ma non sono a disposizione di chi vuole strumentalizzare e giocare su argomenti seri.

    • Caro Gaetano elencami tutte le inesattezze che il sottoscritto ha elencato. Quanto percepisce ogni mese come liquidatore? lo pubblichi perchè riguarda denaro pubblico, quindi dei cittadini. Si è parlato di acquisizione a costo zero ed investimenti che per un 47 morto che parla come l’Agropolis erano necessari per risollevarla. Nel nostro incontro lei non ha sostenuto nulla, anzi solo adesso, dopo due anni ci dice che la struttura puo’ essere venduta solo ad enti pubblici. E proprio per questa problematica l’imprenditore ne voleva la gestione trentennale per investire denaro in modo da riattivare le produttività della struttura. Le vicende della nostra città le tengo a cuore e dai politici come lei, che inizialmente ho rispettato, ho perso la fiducia e nel caso dell’agropolis ho per la stima perchè ha tenuto in balla un grosso imprenditore. Io non ho mai giocato e le ripeto. Scriva punto per punto tutte le inesattezze del caso perchè a breve andro’ in piazza con emittenti nazionali per parlare di politica locale e in tutto l’exploit inseritò l’agropolis e lei naturalmente. Resto anche io a disposizione e se ho dichiarato delle frottole me ne prendo le responsabilità.

      • * ho perso la stima anche di lei. Arrivederci.

      • Ripeto. La cifra dello stipendio è una frattola. Mi ripeti di incontri con questo imprenditore che voleva investire 12 milioni di euro, a me non risulta ne questa somma ne quello che tu dici. Mi risulta di una lettera di interesse per Agropolis. A tutto questo vi ho sempre detto che per legge potevo trattare solo con Enti Pubblici. Anche se insieme agli altri Commissari della Puglia avevamo proposto la modifica della legge. Tu non ricordi questo? Non ti posso fare niente. Prova ne è che ho trattato a lungo con il Sindaco di S. Giovanni Rotondo e la Provincia, che inizialmente era il mio interlocutore. Ad oggi tutto è nelle mani della Regione e non solo Agropolis, tutta la Comunità Montana del Gargano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: