546031_112920848905225_1963209259_n

di Antonella Miscio

Perché in Italia ogni due giorni una donna viene uccisa per mano di un uomo, spesso fidanzati, mariti, compagni o ex compagni di vita?

Perché una donna adulta e intelligente al primo schiaffo non allontana da sé per sempre l’uomo che la sta maltrattando? Gli resta invece accanto, preferisce ripetersi «non sta succedendo a me, ci amiamo troppo lo devo comprendere…» e prepararsi il giorno dopo a dire ai figli, ai colleghi, agli amici che è  di nuovo inciampata ed è andata a sbattere contro lo spigolo del tavolo della cucina.

La verità è che un meccanismo patologico si innesca nella coppia, profanando quello che impropriamente in questi casi viene definito “amore”.  Rivelando che quella relazione non era fondata sulla dedizione reciproca e sulla cura l’uno dell’altra; ma sulla costante pretesa di possesso e superiorità da parte dell’uomo sulla donna.

Quel retaggio culturale secondo cui all’uomo “capofamiglia” tutto è lecito permane e cerca di riaffermarsi nelle famiglie e nelle scuole, andando a squilibrare i rapporti, i ruoli ed annientando la cultura.

Non sarà una serata di sensibilizzazione a contrasto della violenza, un convegno, un documentario, un’inchiesta o un libro a fermare la strage delle donne; neanche le migliori leggi  seppur necessarie, basteranno.

Eppure parlarne, scrivere, raccontare le storie, assegnare riconoscimenti a chi si è distinto per contrastare la violenza, andare nei teatri o nelle strade con un pensiero comune anti-violenza è un passo importante per capire e riconoscere il fenomeno. Solo essendo consapevoli della gravità del fenomeno e delle modalità su come affrontarlo è possibile combatterlo.

Movimento Internazionale Antistalking, Antipedofilia e Pari-opportunità

Dott.ssa Antonella Miscio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: