1069156_368835329910201_2056507441_n

di Matteo De Vita

E’ incredibile. Tutto accade in Italia, il paese dove chi il giorno prima faceva il fruttivendolo la mattina dopo si sente deejay professionista, chi fa il pittore nel fine settimana lo troviamo dietro le consolle dei locali come deejay professionista, una Italia dove i bimbiminchia dopo aver comprato una consolle da 70 euro Hercules si sentono deejay professionisti e sono anche critici nei tuoi confronti giudicando le tue capacita, una Italia dove anche le Pornostar dopo aver utilizzato il loro strumento principale dietro una telecamera, si sentono deejay professioniste dietro le consolle.

Voi potreste dirmi: ognuno può fare quello che vuole, siamo in democrazia. Ed io rispondo come sempre: benissimo se almeno tutte le figure sopra citate abbiamo quantomeno imparato le tecniche base del nostro lavoro. Voi vi fareste operare per esempio una appendicite da un deejay perchè siamo in democrazia e ognuno fa quello che vuole? Credo proprio di no.

Il titolo di questo articolo, molto provocante, è un modo ironico per cercare di spronare le menti di un sistema che continua e continua a prenderci in giro. Ma entriamo subito nel vivo: Eva Henger, la nuova new entry del nostro mondo, che orami è pieno zeppo di figure simili. Vi ricordate quando dicevo che oramai questo mondo per via della tecnologia, per certi versi idiota, permette a tutti di posizionarsi dietro una consolle? Eva Henger ne è uno degli ultimi risultati.

Ora io dico: come faccio a stare zitto davanti a tanta superficialità? come dovrei sopportare che questa gente come se nulla fosse, lascia il set dove girano scene piccanti per dirigersi verso la consolle di una discoteca rubando il lavoro a chi davvero lo merita? come spiego a tanti deejay che vogliono un mio consiglio che Eva Henger è una pornostar e non una deejay come vedete in foto? Io credo di essere abbastanza lucido ma va specificato che quà c’è gente che ha criticato i miei articoli perchè convinta che io sarei invidioso!! Invidioso? ma di cosa? io dovrei essere invidioso di una pornostar che dopo che finisce le scene sul set va in discoteca e ruba del lavoro ai colleghi? Guardate che siete davvero lontani da quello che penso davvero.

A me piace descrivere delle realtà che hanno distrutto il nostro settore, e se questa gente, venduta da qualche promotore idiota che dice: “vai Eva vai Eva ti ho piazzato una serata a 3000 euro come deejay in una discoteca” ascolta ed esegue, facendo anche un lavoro che non gli compete, permettete che non mi trovate d’accordo nella maniera più assoluta?

Eva Henger non è una deejay; Eva Henger non sa nemmeno cosa significa la parola time-code; Eva Henger è la conferma del fallimento di un settore manageriale Italiano che propone semplicemente falsi artisti inerenti al nostro settore.

Ma carissima Eva Henger: non le basta tutto il denaro che guadagna con il suo lavoro? non le bastano tutti i soldi che prende scatenando il gossip? adesso anche nel nostro lavoro viene a toglierci del pane? come mai questa passione tirata fuori dopo anni di Pornofilm da professionista? lei sa come sono composti i canali di un mixer? ha mai sentito parlare di SL 1210 MKII? dove acquista i dischi per i suoi set?

Ricevo la telefonata agli inizi di giugno dell’anno corrente ed un mio amico mi mette a conoscenza di aver visto Eva Henger dietro una consolle di una discoteca in Basilicata. Gli chiedo, ma sei sicuro? non è che abbia messo le cuffie per scherzo? Immediatamente mi dice: Teo era lei e ha suonato lei per almeno 3 ore. Lo ringrazio e mi metto a fare un pò di ricerche in giro e effettivamente trovo degli slogan del tipo: “Eva Henger deejay per una notte” “Eva Henger presto in tutte le discoteche d’Italia” “Eva Henger deejay a Sanremo”. L’elemento che ho analizzato è che il suo lo ha denominato “The Luxury Tour 2013” e i suoi promotori utilizzano lo slogan “Eva in veste di deejay” come se basti andare in camera, prendere l’abbigliamento necessario e piazzarsi dietro la consolle perchè si ha l’abbigliamento adatto.

Lancio il mio personale messaggio ad Eva: “carissima Eva Henger, molto probabilmente lei potrebbe andare a braccetto con David Guetta che semplicemente schiacciando play su un lettore porta a casa molto denaro, ma dato che la reputo una donna di classe faccia un favore a tutta la categoria dei deejay Italiani: continui a fare il suo lavoro, quello della Pornostar perchè in quel settore è riuscita benissimo; capisco che gli anni passano e sicuramente sta perdendo “colpi” nel senso stretto della parola, ma non crede che buttarsi in un mondo già di per se disastrato sia un pò troppo azzardato? Lo faccia per tutti noi, torni dietro ad una telecamera e giri un megafilm per tutti i suoi fans, ma si tenga a distanza con effetto immediato dalle consolle di tutti i club del mondo”. 

Con immensa stima. Teo De Vita.

Annunci

Commenti su: "Eva Henger. Quando il “Porno” non basta!!" (2)

  1. chriss ha detto:

    parole sante…è per questo che anche io ho smesso….

  2. Houseboy71 ha detto:

    oggi il primo che si sveglia si mette le cuffie e crede di essere un dj! la colpa non è la loro, ma dei proprietari dei club che li fanno suonare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: